Un nuovo orizzonte per i sopravvissuti al PTSD

Immagine del fornitore di neurofeedback che discute di neurofeedback remoto
$

Scritto da: Dr. Starr, MD, FAACAP

Dott. Starr è un medico, psichiatra e neuroscienziato computazionale che si occupa di Brain-Computer Interface e Neurofeedback dal 1990.

Trovare la pace attraverso il neurofeedback: Un nuovo orizzonte per i sopravvissuti al PTSD

Per coloro che sono alle prese con il Disturbo Post-Traumatico da Stress (PTSD), trovare un percorso di pace può sembrare di navigare in un labirinto senza fine. Il PTSD, una condizione di salute mentale scatenata dall'aver vissuto o aver assistito a un evento traumatico, colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Mentre la terapia tradizionale e i farmaci sono stati per anni il pilastro del trattamento, una stella nascente, neurofeedbackoffre speranza e guarigione in modi nuovi e profondi.

Come il neurofeedback aiuta i sopravvissuti al PTSD

Il neurofeedback agisce sui sintomi principali del PTSD, tra cui ansia, flashback e disturbi del sonno. Modificando i modelli disfunzionali del cervello, i soggetti possono ottenere una riduzione significativa di questi sintomi. Ecco come il neurofeedback fa la differenza:

Ridurre l'iperarousal

Il PTSD spesso lascia gli individui in uno stato di costante allerta, rendendo difficile rilassarsi e portando ad ansia e insonnia. Il neurofeedback allena il cervello a passare da questi stati di alta tensione a stati più rilassati, migliorando la qualità del sonno e riducendo i livelli di ansia.

Ricablare gli schemi del trauma

Il neurofeedback può aiutare a "ricablare" la risposta del cervello ai segnali del trauma, promuovendo modelli di onde cerebrali più sani. Questo processo di ricablaggio può ridurre l'intensità dei flashback e delle risposte emotive ai fattori scatenanti legati al trauma.

Migliorare la regolazione emotiva

La scarsa regolazione emotiva è una sfida comune per i sopravvissuti al PTSD. Grazie al neurofeedback, gli individui possono imparare a gestire meglio le proprie emozioni, ottenendo un umore più stabile e relazioni migliori.

Leggi l'articolo completo sul PTSD

Chi fosse interessato a saperne di più può leggere l'articolo completo di Myneurva su neurofeedback per il PTSD.

Myneurva è un leader globale nel neurofeedback e nell'analisi QEEG

Myneurva è leader mondiale nell'analisi QEEG computazionale. Il dott. Starr detiene il titolo di Brevetto USA per un Sistema e metodo di analisi dei segnali elettroencefalografici.

Dal blog sul neurofeedback...

Neurofeedback per l'emicrania: un sollievo inaspettato

Introduzione al neurofeedback per l'emicrania L'emicrania può essere debilitante e colpisce milioni di persone in tutto il mondo. I trattamenti tradizionali spesso prevedono l'uso di farmaci che possono avere effetti collaterali e diversi gradi di efficacia. Tuttavia, c'è una stella nascente nel...

Neurofeedback per migliorare le prestazioni

Neurofeedback per il miglioramento delle prestazioni Neurofeedback per il miglioramento delle prestazioniOltre il trattamento dei sintomiChe cos'è il neurofeedback? Sfondare nuove frontiere nel miglioramento delle prestazioniOltre i confini della terapia tradizionaleEvidenza e sostegnoRendere il neurofeedback...

Onde cerebrali beta e neurofeedback - Migliorare la chiarezza mentale

Il potere delle onde cerebrali Beta e del neurofeedback Immaginate di avere il potere di migliorare la vostra chiarezza mentale, di affinare le vostre capacità di risoluzione dei problemi e di gestire meglio lo stress, il tutto senza ricorrere a farmaci. Entrate nel mondo delle onde cerebrali Beta e del neurofeedback, un metodo non invasivo...

Sfatare i miti sulla terapia di neurofeedback

Affrontare le idee sbagliate: Sfatare i miti sulla terapia di neurofeedback La terapia di neurofeedback, una tecnica non invasiva che mira a insegnare al cervello a funzionare in modo più efficiente, ha guadagnato costantemente il riconoscimento tra gli appassionati di salute, i sostenitori della salute mentale e...

Neurofeedback per l'insonnia - Una guida informativa

Neurofeedback per l'insonnia Siete stanchi di rigirarvi nel letto ogni notte? Non siete soli. L'insonnia è un disturbo del sonno comune che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Ma se esistesse un modo non invasivo e privo di farmaci per migliorare la qualità del sonno? Ecco il neurofeedback....

Neurofeedback per le dipendenze: liberare il potenziale del cervello

Neurofeedback per le dipendenze e la sua applicazione nel recupero Neurofeedback per le dipendenze e la sua applicazione nel recuperoComprendere la dipendenza e la funzione cerebraleCome funziona il neurofeedback per le dipendenzeEvidenze a sostegno del neurofeedback nel recupero delle dipendenzeSpecifici...

Neurofeedback 101: tutto quello che c'è da sapere

Neurofeedback 101: tutto quello che c'è da sapere prima di iniziare il neurofeedback a casa La terapia di neurofeedback è un approccio intrigante e innovativo per comprendere e influenzare l'attività cerebrale. Si tratta di un metodo non invasivo che ha attirato l'attenzione di...

QEEG vs EEG: qual è la differenza?

QEEG vs EEG - Qual è la differenza? L'EEG cattura/registra l'attività elettrica del cervello e il rapporto QEEG o la mappa cerebrale analizzano i dati EEG. Per capire la differenza tra un EEG e un QEEG, si consiglia di leggere le informazioni relative a una scansione EEG e a una scansione QEEG sul sito .....